Parchi del Ducato
Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia Occidentale
Parco dei Boschi di Carrega
Home » Aree Protette » Parco dei Boschi di Carrega » Il Parco... da vivere » Cammina nel Parco

I Laghi della Svizzera e della Grotta

A piedi         Elevato interesse: flora Elevato interesse: panorama 
  • Tempo di percorrenza: 1 ore
  • Difficoltà: semplice

I Laghi della Svizzera e della Grotta si trovano nel cuore del parco. Questi laghi, come gli altri del Parco, furono costruiti all'inizio del secolo e attorno ad essi furono piantate essenze non originarie di queste zone geografiche e altimetriche.

Ne sono un'esempio gli abeti bianchi e gli abeti rossi che attorno al lago della Svizzera creano un'atmosfera quasi alpina. Sempre sulle rive del Lago della Svizzera nei pressi del casotto, si possono ammirare maestosi esemplari di Cipresso calvo o albero bottiglia, una pianta tipica delle paludi americane che, per fare "respirare" le proprie radici, spesso sommerse, emette delle appendici legnose dette pneumatofori. Degna di nota anche la Quercia rossa che in autunno, con i suoi colori, rende particolarmente suggestivo il paesaggio lacustre.
Risalendo il sentiero verso il lago della Grotta, accanto al rio, si incontrano i Carici, tipici dei terreni umidi e, poco prima di giungere al lago, nello sbarramento, è possibile osservare una Sequoia gigante. Dal punto di vista faunistico, di grande rilevanza la presenza della Testuggine palustre italiana (Emys orbicularis) oggetto di appositi progetti di protezione da parte del Parco, in quanto minacciata dalla competizione con specie non autoctone.
I Laghi della Svizzera e della Grotta fanno parte di un suggestivo itinerario indicato da CAI come tratto della Via Francigena, che giunge al Centro Parco "R. Levati" e arriva alla Pieve di Talignano.

I Laghi della Svizzera
I Laghi della Svizzera