Parchi del Ducato
Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia Occidentale
Parco dei Boschi di Carrega
Home » Aree Protette » Parco dei Boschi di Carrega » Appuntamenti, eventi, attività

MARIA LUIGIA A SALA BAGANZA

I Passatempi della Duchessa

In occasione del Bicentenario dell'arrivo della Duchessa Maria Luigia a Parma i Parchi del Ducato, in collaborazione con il Comune e la Proloco di Sala Baganza (PR) organizzano 6 appuntamenti TUTTI GRATUITI con le "Atmosfere di vita di corte al tempo di Maria Luigia", nel Parco Regionale Boschi di Carrega. Le iniziative sono collegate ai PASSATEMPI DELLA DUCHESSA che, nella residenza estiva, si dedicava alle proprie passioni e ad attività ricreative nella splendida cornice dei "Boschi di Sala".

Il Coordinamento culturale del programma è a cura di Eles Iotti

Sede degli appuntamenti sono il Centro Parco Casinetto e il giardino della Villa Casino dei Boschi a Sala Baganza. L'ingresso è pedonale, lungo il Viale di Ponte Verde (ingresso Via Case Nuove) e lo stradello dell'Olma (ingresso Via Olma). Parcheggio auto in Via Case Nuove o al Serraglio (Collecchio). 

Accesso in auto consentito a persone in difficoltà o in condizioni di grave maltempo.   


Dopo il Congresso di Vienna (1815) il Ducato di Parma, Piacenza e Guastalla venne assegnato a Maria Luigia d'Asburgo-Lorena, moglie di Napoleone, che tra questi boschi soggiornò a lungo e fece ampliare e trasformare la Villa Casino (tra il 1819 e il 1826), con la costruzione della "prolunga" e del Casinetto

E' del 1827 la costruzione della Villa del Ferlaro, per i figli avuti dal secondo marito, il Conte Niepperg.

Di Maria Luigia si ricordano altri importanti interventi, tra cui la realizzazione del giardino all'Inglese intorno alla Villa e l'impianto di una faggeta nella vallecola del Rio Buca Pelosa, oggi conosciuta come Faggeta di Maria Amalia, per la presenza della "Grotta di Maria Amalia", un bagno campestre fatto realizzare dalla Duchessa alla fine del 1700, di cui sono visibili i resti.

Dopo la morte di Maria Luigia la proprietà tornò ai legittimi eredi della famiglia Borbone, fino all'Unità d'Italia, quando passò ai Savoia e poi alla nobile famiglia dei Carrega, che ancora oggi è proprietaria della Villa Casino dei Boschi e di parte del giardino monumentale.

L'istituzione del Parco Regionale dei Boschi di Carrega, il primo dell'Emilia Romagna, risale al 1982, ma il movimento che portò alla sua formazione nacque addirittura una decina d'anni prima, allorquando i Comuni della zona e la Provincia di Parma diedero vita a un Consorzio per frenare la lottizzazione in atto all'interno dei boschi e preservare questa zona per renderla fruibile al pubblico.

Le iniziative fanno parte del Progetto Maria Luigia 2016 coordinato dal Comune di Parma, Assessorato alla Cultura. 



Locandina
 
Colonnato e Casinetto Foto di Saverio Bonani
Colonnato e Casinetto Foto di Saverio Bonani