Parchi del Ducato
Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia Occidentale
Riserva Naturale dei Ghirardi
Home » Aree Protette » Riserva Naturale dei Ghirardi » Appuntamenti, eventi, attività

Escursione fotografica “Le arene di combattimento dei daini”

Un'occasione speciale per osservare questi animali che duellano per le femmine

Sabato 8 Ottobre 2016

Ogni autunno i daini dell'alta Val Taro, tra Borgotaro e Compiano, si riunisco entro i confini della Riserva Naturale dei Ghirardi per il culmine della loro stagione degli amori. I grandi maschi dagli enormi palchi a pala, nelle prime ore di luce si incontrano in radure denominate lek, attorniati da femmine e giovani ansiosi di partecipare allo spettacolo. Dopo un lungo bramire, due a due si scontrano, e l'eco dei palchi che cozzano risuona tra i boschi. Giorno dopo giorno, i duelli proclamano nuovi vincitori, finche non ne rimarrà solo uno, col diritto di accoppiarsi con tutte le femmine.

Catturiamo, con macchina fotografica e teleobiettivo, il culmine delle sfide tra i maschi dominanti, le attenzioni delle femmine per i loro piccoli, i giochi dei maschi giovani che cercano di imitare gli adulti, nello scenario della Riserva Naturale dei Ghirardi, tra le prime foglie colorate e le brume mattutine che si sollevano dai torrenti. Max 5 partecipanti. Obbligatorio abbigliamento mimetico, meglio se ghillie o poncho o rete fogliata. Consigliato obiettivo da 400mm in su, mimetizzato.

Treppiede o monopiede nero o mimetizzato, non ammessi quelli color alluminio o comunque chiari.Escursione fotografica con guida GAE-WWF e fotografo naturalista del Pentax Photo Team FOWA.

Ritrovo ore 7:00 alla Sbarra di Costa dei Rossi, presso Bertorella di Albareto (PR), rientro ore 12:00. Prenotazione obbligatoria: 3497736093 oasighirardi@wwf.it - contributo minimo di € 15 a persona, prenotazione obbligatoria.

Luogo: Sbarra della Costa dei rossi   Comune: Borgo Val di Taro (PR)  
Organizzatore: Parchi del Ducato
Info Email: oasighirardi@wwf.it Info line: 3497736093
Daino
Daino
(foto di Guido Sardella)